Condividi su Home | Note legali | Ita
A taste of Tuscany

Antichi

Ogni forma a suo tempo

Sembra che le origini del cacio di fossa risalgano al 1486 quando il figlio del re di Napoli Alfonso d’Aragona, sconfitto dai francesi, chiese ed ottenne ospitalità dal signore di Forlì. Poiché le risorse del ducato forlivese erano assai scarse, i soldati del re, per sfamarsi, si diedero a saccheggiare i contadini della zona. Quest’ultimi nascosero le poche scorte di alimenti che avevano nelle numerose fosse di tufo di cui era ricco il posto. Quando dopo qualche mese gli aragonesi si ritirarono i contadini, una volta riaperte le fosse, ebbero la sorpresa di constatare che il formaggio non solo non era ammuffito, ma era addirittura migliorato.

Pecorino "F1 anno"

Cacio di fossa

Bigio

Pecorino sottocenere

Brillo

Pecorino divino

Pecorino affienato

Pecorino con miele e fieno

Sottoilnoce

Pecorino stagionato con foglie di noce

Basilio

Pecorino al basilico